Prodotti di alta qualità testati uno ad uno dai nostri esperti e consegne rapide in tutta Europa.



Riso Basmati Principato di Lucedio G500

Principato di Lucedio

Regular price €4,30

Tax included. Shipping calculated at checkout.

INGREDIENTI

Riso Basmati 100% .


DESCRIZIONE

Originario dell' Ovest dell’Himalaya, tra India e Pakistan, Basmati è uno dei risi più apprezzati al mondo per l’intenso aroma floreale che sprigiona in cottura. Ideale come contorno.

Il riso basmati è caratterizzato da un chicco sottile ed allungato, che in cottura raddoppia le dimensioni; viene  valorizzato se accompagnato a piatti speziati e saporiti di verdure o carni, può essere consumato caldo o freddo.

Il riso basmati ha un Indice Gilcemico di 58 contro i 90 del riso bianco, in quanto più ricco di amilopectina; è quindi adatto a chi segue una dieta, in quanto non fa innalzare repentinamente i livelli di glucosio nel sangue.


IL PRODUTTORE

L'azienda agricola Principato di Lucedio vede le sue origini circa nove secoli fa; oggi la famiglia Salvadori di Wiesenhoff conduce personalmente l’azienda che produce riso italiano di primissima qualità. Occupa una superficie di cinquecento ettari all’interno di un Parco Regionale.

L’intero processo di produzione a basso impatto ambientale e il confezionamento, senza conservanti in atmosfera modificata, garantiscono ai prodotti freschezza e qualità nutrizionali.

Lucedio è la culla del riso italiano: da qui si sviluppò il territorio delle Grange, aziende agricole che si intervallavano su ampio comprensorio agricolo, ottenuto grazie alle opere di disboscamento e livellamento dei terreni.

L’abbazia di Lucedio fu fondata nel 1123 dai monaci Cistercensi provenienti dalla Borgogna che bonificarono il territorio, introducendo per primi in Italia la coltivazione del riso verso la metà del 1400.

La posizione geografica lungo la Via Francigena fu strategica anche per lo sviluppo socio economico dell’Abbazia, che divenne un fiorente centro di potere politico. Ben tre furono i Pontefici che in quei secoli la visitarono.

Lucedio fu anche motivo di scontro tra casate dinastiche italiane: passata dai Gonzaga ai Savoia, l’Abbazia divenne proprietà di Napoleone all’inizio ’800.

Successivamente passò al marchese Giovanni Gozani di San Giorgio, antenato dell’attuale proprietaria, la contessa Rosetta Clara Cavalli d’Olivola Salvadori di Wiesenhoff.

Oggi il Principato di Lucedio è un sito di interesse storico e artistico che ha saputo valorizzare il contesto territoriale in cui nasce.

"Al Principato di Lucedio coltiviamo la storia, avendo a cuore l’ambiente e abbracciando le nuove tecniche di produzione sostenibile, nel rispetto della biodiversità della risaia. Da noi è possibile ammirare il volo degli aironi e scorgere i gruppi di Cavalieri d’Italia e Ibis Sacro, dal lungo becco nero, mentre provvedono al proprio pasto in risaia. Passeggiando lungo gli argini, nella stagione calda, si può ancora sentire il canto delle rane, che trovano nei fossi circostanti l’abbazia il proprio habitat naturale.”

recensioni dei clienti
5,0 Basato su 2 recensioni
Scrivi una recensione

Grazie per aver inviato una recensione!

Il tuo contributo è molto apprezzato. Condividilo con i tuoi amici in modo che possano goderselo anche tu!

Filter Reviews:
LC
18/02/2021
Luca C.

SA
13/11/2020
Sara A.

prodotti di nicchia che non costano una follia.