Prodotti di alta qualità testati uno ad uno dai nostri esperti e consegne rapide in tutta Europa.



Vermentino di Sardegna Costamolino cl75

Costamolino

Regular price €9,90

Tax included. Shipping calculated at checkout.

DESCRIZIONE:

Il Vermentino di Sardegna è un vino DOC la cui produzione è consentita nelle province di CagliariNuoroOristano e Sassari. Va degustato con antipasti di pesce non salsati, ostriche, pesce alla griglia, primi piatti regionali. Va servito in calici di media capacità a tulipano svasato a una temperatura di 8-10 °C. La versione Spumante va servita con crostate di frutta in calici flute a una temperatura di 6-8 °C.

Colore: dal bianco carta al giallo paglierino tenue, con riflessi verdolini, brillante.
Sapore:  fresco, secco ed asciutto, sapido con finale gradevole e delicato.
Profumo: sottile, intenso e delicato, con buona aroma primario e secondario
AbbinamentiAntipasti di mare, fregola ai crostacei, minestre di pesce, spigola ai carciofi, formaggi a pasta molle e media stagionatura.
Tecnica: Attenta selezione delle uve, pressatura molto soffice con utilizzo di solo mosto fiore. raffreddamento a 10-12°C con decantazione naturale. fermentazione a 16-18°C per 20 giorni circa. Conservazione a temperatura controllata con breve sosta sulle fecce fini.

LA CANTINA:

Antonio Argiolas alla fine degli anni trenta ha fondato la Cantina. Per decenni l’ha fatta crescere, e ha continuato a essere presente anche quando ha passato il testimone ai figli. Oggi lavorano qui i suoi nipoti, la terza generazione della famiglia.

"Siamo nati e lavoriamo in un territorio prezioso. È in mezzo al Mediterraneo che ne addolcisce il clima, fra sole e vento, con paesaggi e suoli perfetti per la vite e le vigne".
Conservare e custodire intatto tutto questo patrimonio è una responsabilità, un impegno quotidiano che guida la famiglia Argiolas in ogni decisione.
Si scelgono con cura i terreni delle vigne, per il suolo, l’esposizione, il clima, l’altitudine. Ogni tenuta è diversa e rende unici i grappoli che fa nascere.

Le tenute di Serdiana, nelle campagne di Sibiola, sono le più vicine alla Cantina. Ospitano alcuni fra i più conosciuti vitigni tradizionali sardi e si estendono per circa 45 ettari, suddivisi in due parti: Iselis di circa 35 ettari e Su Pranu di circa 10 ettari. In queste vigne si producono sia le uve a bacca bianca che quelle a bacca rossa e si mettono alla prova le nuove tecniche di coltivazione, prima di utilizzarle nelle altre tenute.

La tenuta di Sisini estende per circa 50 ettari fra le colline nella regione storica della Trexenta, a nord di Cagliari e di Serdiana. I terreni sono a una quota compresa fra circa 200 e 250 metri sul livello del mare e sono composti da marne, arenarie e calcari marnosi. Qui il microclima, il suolo e l’esposizione sono ideali per coltivare le uve per i nostri vini bianchi come quelle del vitigno Vermentino, originario del Nord della Sardegna e impiantato nella zona da Antonio Argiolas, il fondatore della Cantina.

La tenuta Sa Tanca si estende per circa 80 ettari fra i comuni di Selegas e Guamaggiore. È in una zona collinare, fra i 250 e i 350 metri sul livello del mare. È composta di terre brune e regolari e terre bianche calcaree che rendono permeabile il suolo. Qui si coltivano soprattutto uve a bacca rossa: le piogge intense distribuite durante l’anno e gli sbalzi termici rendono il microclima ideale perché gli acini sviluppino e mantengano gli elementi che daranno al vino colore e aromi.

La tenuta di Vigne Vecchie si estende per circa 40 ettari sulle colline vicine al comune di Selegas. Si trova su un rilievo calcareo e marnoso che presenta sia terreni bruni e profondi che suoli con forte presenza di calcare, molto adatti ai vitigni a bacca bianca. Grazie alla buona altitudine e alle caratteristiche del terreno è un territorio particolarmente adatto alla produzione di vini pregiati.

La tenuta di Is Solinas si estende per circa 15 ettari lungo la costa sul golfo di Palmas, nel sud ovest della Sardegna. Il microclima, grazie all’azione del vento e alla grande escursione termica, è ideale per la coltivazione del vitigno Carignano. Le arenarie di questi terreni trattengono l’umidità della notte che così protegge naturalmente dalla siccità e dà vita a vigne lussureggianti con frutti incredibilmente ricchi.