Sassella DOCG 2018 Fratelli Triacca 0,75 L

Fratelli Triacca

Prezzo di listino €11,90

Imposte incluse. Spese di spedizione calcolate al momento del pagamento.

DESCRIZIONE:

Colore: rosso rubino, tendente al granata con l'invecchiamento.
Profumo: ricco, ampio, vivo nei sentori di frutta, diventa complesso con l'età.
Sapore: pieno, corposo, armonico, piacevole con tipico sentore di nocciola; vino di razza e completo.
Alcool: 12,5°
Uve: 100% Nebbiolo

Tipo di vinificazione: classica delle uve Nebbiolo ed affinamento in botti di legno per circa 2 anni; stoccaggio quindi di un anno nell'acciaio inossidabile prima dell'imbottigliamento.

Abbinamenti:  la sua vitalità lo rende ideale per carni rosse elaborate con cotture semplici (brasati), arrosto ai ferri, ma sa esaltare anche la carne di maiale. Si accompagna molto bene anche con formaggi di media stagionatura.

Sassella: La storica e forse più famosa sottozona del Valtellina Superiore si estende tra il Comune di Castione Andevenno e il territorio ad ovest di Sondrio, capoluogo di provincia (114 ettari). Una zona impervia, ma molto soleggiata, il cui nome probabilmente deriva da quello del santuario mariano omonimo che sorge sulla scenografica rupe della Sassella. La zona  è ripidissima, ben ventilata e molto soleggiata. I minuscoli appezzamenti vitati sono letteralmente strappati alla roccia. 
Il Caldo incamerato dalla roccia durante la giornata viene ceduto al tramonto alle uve circostanti, che, grazie a questo fatto, danno un vino ricco di aromi, pieno, di grande struttura e con abbondanze di tannini morbidi e delicati

 

TRA TRADIZIONE E INNOVAZIONE

La Cantina Triacca  è un’azienda indipendente a conduzione familiare da ben quattro generazioni, fondata nel 1897. La sua storia è fatta di uomini e donne che lavorano con passione per garantire la Qualità dei vini a marchio «Triacca».

"Tutti i nostri vini provengono dai vigneti di proprietà. Seguiamo attentamente tutte le fasi della produzione: dall'impianto all'affinamento, dalla potatura alla vendemmia, fino all'imbottigliamento dei nostri vini. Una garanzia dal 1897."

 Oggi la gestione dell’ azienda è nelle mani dei fratelli Giovanni e Luca, esponenti della quarta generazione. Luca è enologo e responsabile della produzione vinicola. Giovanni dirige la casa madre e segue l'importante mercato svizzero. Ad affiancarlo c’è sempre l'affezionato zio Rino, la 'vecchia guardia' che accoglie ancora i visitatori a La Gatta con la sua nota amabilità e passione.

Già negli anni Settanta la Cantina comincia a migliorare la qualità delle sue uve.

A questo scopo viene studiata una selezione rigorosa di vitigni Nebbiolo, allo scopo di ottenere elevati valori di glicerina ed estratti, tannini ricchi e armonicamente integrati, nonché colore rosso più intenso. I filari, piantati con le nuove viti selezionate, contano ora 7500 ceppi per ettaro - più di prima, ma con meno uva per pianta. Ne risulta una qualità migliore ma una resa più bassa.

Le uve vengono lavorate in cantine all'avanguardia in fatto di tecnica di vinificazione. Gran parte del legno è stato sostituito dall'acciaio inossidabile. Il controllo della temperatura è parte integrante della lavorazione. Per l'affinamento e l'evoluzione dei nostri vini migliori utilizziamo legno nuovo sotto forma di carati (botticelle) da 225 e 500 litri.